Serena Lavina

51 anni, diplomata a Belluno nel 1987 Perito Industriale Edile presso l’ Istituto Tecnico Industriale “G. Segato” di Belluno. Di religione cattolica. VITA LAVORATIVA  1987 - diploma di maturità tecnica presso ITIS SEGATO di Belluno, qualifica Perito industriale edile - inizia a lavorare nell’ azienda di famiglia come aiuto capo cantiere  1988 - avvia un proprio studio tecnico come libero professionista, tutt’ ora Operativo  1995 - nominata RSPP (responsabile servizio prevenzione e protezione) e Direttore Tecnico dell’ Impresa, diventa coordinatore in progettazione e in esecuzione per la sicurezza, pratica la libera professione e lavora per l’azienda di famiglia come tecnico della sicurezza e addetto alla redazione della contabilita’ dei cantieri  2000 - la ditta individuale diventa srl e Serena, socio consigliere, assume la carica di amministratore delegato della società, mantenendo gli incarichi di direttore tecnico e RSPP  2006 -mantiene le funzioni precedentemente acquisite e diventa anche responsabile per l’ azienda dell’ apertura di nuovi mercati (tra cui la Libia, la Russia, e a livello nazionale L’ Aquila)  2009 -oltre al mantenimento di tutti gli incarichi in essere, diventa direttore generale dell’ azienda e inizia il lavoro di ristrutturazione dell’ impresa a seguito della crisi; lavoro che presuppone, oltre alla razionalizzazione dei costi, la riorganizzazione delle funzioni aziendali, la revisione del proprio modello finanziario legato alla produzione e all’ andamento del mercato, un progetto industriale che vede coinvolti in un percorso di crescita ed implementazione dei cambiamenti introdotti anche i collaboratori, per un nuovo posizionamento specifico sul mercato volto a superare la selezione stessa in corso.  2014-2018 –conduce l’ azienda furi dal guado del concordato preventivo in bianco, assumendosi tutte le responsabilita’ delle scelte  2018 a seguito della morte del papa’, fondatore dell’ azienda, diventa presidente del cda e ad oggi è in corso la procedura per diventare amministratore e socio unico della società. VITA POLITICA/ASSOCIATIVA  1988 - eletta consigliere di maggioranza nella legislazione 1989/1994 nel Comune di Tambre, assumendo incarico di membro della Commissione edilizia, della Commissione per la revisione dei conti, della Commissione elettorale  1989 - si iscrive al Gruppo Giovani di Assindustria Belluno (l’azienda è iscritta già dal 1970 circa)  1993 - nominata vice presidente del Gruppo Giovani, viene delegata al Consiglio Regionale GI dal Presidente Pierobon  1995 - eletta Presidente dei Giovani Imprenditori di Belluno, avvia una politica di forti relazioni con i gruppi territoriali d’ Italia e continua il lavoro di inserimento dell’ Impresa nel mondo della scuola (nasce il progetto Tekne e il forum annuale con gli studenti).  1997 -riconfermata per il 2° mandato alla presidenza dei GI di Belluno, diventa vice presidente di Assindustria Belluno. E’ cofondatrice del gruppo di lavoro interregionale “IMMEDIA” dei Giovani Imprenditori di Veneto ed Emilia Romagna, per la diffusione della cultura d’ impresa nel territorio nazionale. Per la prima volta viene a Belluno il presidente Nazionale dei GI (Emma Marcegaglia) a presenziare ad un progetto sul federalismo fiscale dei GI. E’ Membro della Commissione Interni di Confindustria Giovani a Roma.  1998 - viene eletta Presidente dei Giovani Imprenditori del Veneto e lascia la presidenza di Belluno. Diventa vice presidente di diritto della Federazione degli industriali del Veneto. Al convegno di Cortina dalla stessa organizzato , si parla di tangentopoli. E ‘ Membro della Commissione Interni di Confindustria a Roma  2000 - riconfermata per il 2° mandato alla Presidenza dei GI del Veneto, porta il premio Nobel per l’economia James Heckmann al Convegno di Cortina per parlare di risorse umane e sviluppo economico. Viene nominata delegata all’ area education della federazione in qualità di Presidente dei GI. E’ Membro della Commissione Interni di Confindustria a Roma. Durante la sua presidenza, la rappresentanza dei GI del Veneto a livello Nazionale assume dimensioni notevoli  2002 - viene eletta membro di Giunta in Confindustria a Roma per conto dei GI, e viene nominata membro della commissione regolamento dell’ area Interni per la revisione dei regolamenti “tipo” (provinciale, regionale, nazionale) dei GI .  2003 -nominata da Assindustria quale Presidente del Comitato di Bonifica RAI, ente di diritto privato costituito da Comuni, Comunità montane e associazioni datoriali per la formazione del consorzio di salvaguardia idraulica per la ZI delle Paludi in Alpago. Rimane in carico fino al 2008 portando contributi regionali alla causa per oltre 300.000 €.  2004 -nominata membro del Consiglio Regionale di Federveneto  2005 -collabora con la vice presidente Federica Guidi all’ interno dell’ area Economia e Finanza dei GI a Roma per la stesura del programma triennale.  2007 -viene eletta per un biennio membro di giunta in Confindustria Belluno

Serena Lavina 2021.jpg

Aziende collegate

Franco Lavina Costruzioni

Descrizione:
Storica impresa di costruzioni. Anno di fondazione 1958 convertita in SRL nel 2000