07 settembre 2021

COMUNICATI STAMPA AIDDA AGOSTO 2021

Comunicati Stampa AIDDA agosto 2021.jpg
“Comunicati usciti in data 24/08/2021 con l’assenso del Ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia” AFGHANISTAN. AIDDA A BONETTI: DISPONIBILI A ATTIVITÀ INSERIMENTO PROFESSIONALE DONNE & Comunicati stampa Aidda usciti in data 26/08/2021 sul G20 e sulla dichiarazione di Draghi” "G20: Donne imprenditrici, contro gap di genere strada lunga Aidda, nella sfida del Recovery le donne siano protagoniste" "G20, Aidda: Strada da compiere contro gap di genere ancora lunga"

“Comunicati usciti in data 24/08/2021 con l’assenso del Ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia”

AFGHANISTAN. AIDDA A BONETTI: DISPONIBILI A ATTIVITÀ INSERIMENTO PROFESSIONALE DONNE

(DIRE) ROMA, 24 AGO - "Voglio comunicarle la nostra completa disponibilità nei confronti del suo ministero per ogni eventuale attività di supporto nella formazione professionale e nell'inserimento nel mondo del lavoro e nel sostegno nella frequentazione di corsi di lingua e di cultura italiana a favore di donne e ragazze afghane che arriveranno attraverso i corridoi umanitari". Scrive così nella lettera indirizzata alla ministra per le Pari Opportunità e per la Famiglia Elena Bonetti la Presidente di Aidda (Associazione imprenditrici donne dirigenti di azienda), Antonella Giachetti. Dichiara la Presidente di Aidda: "Quando negli anni Novanta i talebani eressero il loro regime in Afghanistan, una delle prime conseguenze fu la repressione indiscussa dei diritti femminili. Oggi il Paese è di nuovo di fronte a questa drammatica prospettiva. Le donne rischiano di diventare, ancora, la prima vittima di un atto di potere. Stiamo assistendo a un intero sistema di valori minacciato: l'accesso a spazi pubblici, scuole e lavori che potrebbe essere presto limitato o persino negato. L'oscurantismo che sta per abbattersi sul popolo afghano deve rappresentare un dramma per tutti gli Stati civili". "Siamo convinte che attraverso il suo ministero- continua Giachetti nella lettera- Lei potrà agire al meglio affinché l'Italia non rimanga nell'immobilismo, ma anzi si attivi per creare le condizioni per corridoi umanitari per salvare donne e bambini. Siamo convinte anche che, con attività di formazione e inserimento lavorativo, oltre che aiutare la crescita e la formazione di queste donne e ragazze, si possa agevolare la formazione di una cultura che dall'esterno del Paese possa aiutare chi rimasto in Afghanistan voglia costruire una società diversa".

AFGHANISTAN. AIDDA A BONETTI: DISPONIBILI A ATTIVITÀ INSERIMENTO PROFESSIONALE DONNE

(LA PRESSE) ROMA, 24 AGO - “Siamo convinte che attraverso il suo Ministero - continua Giachetti nella lettera - Lei potrà agire al meglio affinché l’Italia non rimanga nell’immobilismo, ma anzi si attivi per creare le condizioni per corridoi umanitari per salvare donne e bambini. Siamo convinte anche che, con attività di formazione e inserimento lavorativo, oltre che aiutare la crescita e la formazione di queste donne e ragazze, si possa agevolare la formazione di una cultura che dall’esterno del Paese possa aiutare chi rimasto in Afghanistan voglia costruire una società diversa”.

Da: segreteria ministro Bonetti
Oggetto: R: AFGHANISTAN
A: Presidente Aidda 

Gent.ma Presidente,
la Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Prof.ssa Elena Bonetti, la ringrazia per l’invio del comunicato stampa e per la disponibilità nella collaborazione ad un lavoro proficuo.
Cordiali saluti

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Segreteria Particolare
Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia

Contributo Stampa AIDDA - 24 AGOSTO 2021
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Comunicati stampa Aidda usciti in data 26/08/2021 sul G20 e sulla dichiarazione di Draghi”

G20: Donne imprenditrici, contro gap di genere strada lunga Aidda, nella sfida del Recovery le donne siano protagoniste.

(ANSA) - ROMA, 26 AGO - "Il G20 è anche un'occasione per ribadire l'importanza delle donne, che sono un volano di sviluppo e di trasformazione equa e sostenibile. Il loro ruolo nella società è un termometro del livello civiltà di un Paese. Per questo il loro ruolo dovrà essere sempre più riconosciuto e valorizzato. E il loro apporto incentivato e promosso". Lo ha detto Antonella Giachetti, presidente Aidda (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d'Azienda) rilevando però che "i dati sul lavoro femminile e sulle retribuzioni delle lavoratrici", segnalano "ancora un gap fra uomini e donne che nel Terzo millennio è inconcepibile". Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, prosegue Giachetti in una nota, ha ribadito il ruolo dell'Italia che, ha ricordato il Premier, ‘è pienamente impegnata nella lotta contro le disuguaglianze di genere’. I fatti drammatici dell'Afghanistan sono lì a testimoniare come in molti angoli del mondo si debbano ancora compiere passi significativi verso la civiltà. Ma anche nei paesi occidentali restano lunghi tratti strada da compiere". "L'Aidda è da sempre impegnata nella valorizzazione delle eccellenze femminili in ambito industriale e finanziario - spiega la presidente - Un modo per cercare di abbattere il divario di genere. Le parole di Draghi ci danno fiducia. L'Italia deve ora affrontare la sfida del Recovery. Il Paese dovrà ridisegnarsi per rilanciarsi e soprattutto per essere all'altezza delle sfide del futuro più vicino".
      
 G20, Aidda: Strada da compiere contro gap di genere ancora lunga
(LA PRESSE) – ROMA, 26 AGO - "Il G20 è anche un'occasione per ribadire l'importanza delle donne, che sono un volano di sviluppo e di trasformazione equa e sostenibile. Il loro ruolo nella società è un termometro del livello civiltà di un Paese. Per questo il loro ruolo dovrà essere sempre più riconosciuto e valorizzato. E il loro apporto incentivato e promosso". Lo ha detto Antonella Giachetti, Presidente Aidda (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d'Azienda)."Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha ribadito il ruolo dell'Italia che, ha ricordato il premier, 'è pienamente impegnata nella lotta contro le disuguaglianze di genere'. I fatti drammatici dell'Afghanistan sono lì a testimoniare come in molti angoli del mondo si debbano ancora compiere passi significativi verso la civiltà. Ma anche nei paesi occidentali restano lunghi tratti strada da compiere. Basti pensare ai dati sul lavoro femminile e sulle retribuzioni delle lavoratrici, che segnalano ancora un gap fra uomini e donne che nel Terzo millennio è inconcepibile.” “L'Aidda è da sempre impegnata nella valorizzazione delle eccellenze femminili in ambito industriale e finanziario. Un modo per cercare di abbattere il divario di genere. Le parole di Draghi ci danno fiducia. L'Italia deve ora affrontare la sfida del Recovery. Il Paese dovrà ridisegnarsi per rilanciarsi e soprattutto per essere all’altezza delle sfide del futuro più vicino. E questo processo non potrà non avere le donne protagoniste se vogliamo un mondo più equo, più sostenibile e più prospero. Sarà l’unico modo per avere un futuro per il nostro Paese e per tutta la comunità internazionale (un modo per rendere un servizio non solo alla modernità, ma al Paese tutto)".
Contributo Stampa AIDDA - 26 AGOSTO 2021