News del sito

Torino - Premio AIDDA Piemonte a Laura Cassio

 
 
Immagine COMUNICAZIONE AIDDA
Torino - Premio AIDDA Piemonte a Laura Cassio
di COMUNICAZIONE AIDDA - Wednesday, 24 May 2017, 22:06
 
Premio AIDDA Piemonte 2017Laura Cassio, Viceprefetto e Presidente della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Torino, ha ricevuto il premio Donna di Eccellenza 2017 di AIDDA Piemonte, consegnato durante la Festa che celebra la Fondazione dell’Associazione Donne Imprenditrici e Dirigenti d’azienda è stato consegnato il premio a Laura Cassio.

Sono arrivate a Torino da tutta Italia le socie AIDDA per festeggiare la Fondazione dell’Associazione, che avvenne proprio qui nel maggio 1961 ad opera di un gruppo di imprenditrici e manager che ritenevano che unendosi e operando insieme avrebbero potuto contribuire con più determinazione allo sviluppo della società e in particolare della condizione femminile.

Il premio AIDDA Donna di Eccellenza, che ogni anno viene consegnato dalla delegazione Piemonte, vuole dare riconoscimento alle donne che con il loro lavoro quotidiano assolvono questo impegno.
La motivazione di Eccellenza attribuita dalla giuria del Premio a Laura Cassio riguarda la capacità dimostrata in qualità di Viceprefetto di fornire un quadro sempre più dettagliato del fenomeno migratorio in Piemonte, e delle problematiche ad esso connesse, contribuendo  a specificare le modalità del proliferare di taluni reati aventi gravi ricadute sul tessuto sociale, come lo sfruttamento a fini sessuali di donne provenienti dall’Africa, spesso di minore età, e favorendo così l’adozione delle strategie più efficaci per limitarne la diffusione garantendo, in questo modo, la tutela delle presumibili vittime.

“Sono lieta che si sia voluto dare rilievo all’opera svolta dalla nostra Commissione che ha lavorato di concerto con il Comune di Torino, la Regione Piemonte e con la Procura della Repubblica e le Forze dell’ordine per la creazione di una linea operativa per la trattazione delle problematiche inerenti il proliferare dello sfruttamento sessuale tra le donne immigrate" ha affermato Laura Cassio, durante la cerimonia. "Un’attività che ha avuto come obiettivo sia la protezione delle donne presumibili vittime di sfruttamento che, in genere, grazie alla sinergia con tutti i soggetti , istituzionali e del privato sociale, coinvolti l’affermarsi di una sempre più efficace azione di contrasto al fenomeno con risvolti positivi sulla sicurezza urbana”.

La riunione è anche l’occasione per festeggiare le imprenditrici che da 10, 25, 30, 35, 40, 45, 50, 55 anni sono associate ad AIDDA: tra queste anche Claudia Matta, pioniera tra le imprenditrici torinesi e Presidente Nazionale AIDDA dal 1977 al 1981, nominata ora Presidente Onoraria della delegazione Piemonte.

Marisa Delgrosso, Presidente della delegazione Piemonte è stata affiancata dalla Presidente Nazionale uscente Franca Audisio Rangoni e dalla nuova eletta Claudia Torlasco negli onori di casa. Per esprimere il senso della festa che accomuna le socie AIDDA nell’impegno imprenditoriale e sociale ha fatto sua la dichiarazione tuttora valida con cui la Fondatrice Marian Taylor Abbagnano nel 1961 espresse la mission dell’associazione: "Tutte le donne e in particolare quelle che occupano posti di responsabilità, possono contribuire a sciogliere, a modificare o addirittura cancellare, dove necessario, gli schemi rigidi, immobili e costrittivi del tradizionalismo, dell'oscurantismo, del fanatismo e dell'intolleranza, prendendo una posizione precisa ed una consapevolezza delle proprie responsabilità in una società che sempre più ha bisogno del loro apporto concreto.”