Aidda - La fondatrice FCEM





Nel 1914 una donna di 24 anni, vede partire il marito per la guerra e si ritrova a gestire un'azienda metalmeccanica nelle Ardenne. E' Madame Yvonne Edmond Foinant che prende le redini dell'impresa meccanica Savarin et Foinant, mettendo in luce la sua vocazione imprenditoriale. 

Non limitò però la sua attività alla conduzione aziendale, ma si attivò subito all'interno delle istituzioni affinchè alle donne venissero riconosciuti nelle aziende gli stessi diritti e vantaggi riconosciuti agli uomini. 

Entrò, prima donna nella storia, nella Camera di Commercio di Parigi e numerosi furono gli incarichi: Vice-Presidente del sindacato dei produttori di utensili, Presidente della sezione dei serramenti. 

Poi seguirono altre cariche e riconoscimenti e per i suoi meriti nel settore dell'industria venne decorata, prima donna, con la Legione d'Onore. Di questo ordine fu cavaliere, ufficiale, comandante ed infine grande ufficiale. 

Nel 1945, con un gruppo di amiche colleghe, fonda a Parigi l'FCE, un'associazione che metta in risalto le loro capacità imprenditoriali/manageriali e promuova tra le donne una collaborazione attiva e senza frontiere. 

Già in quei tempi Yvonne Foinant promuove l'idea di un'Europa unita e condanna le divisioni assurde, esalta la necessità dell'abbattimento delle frontiere e dei confini per una libera cooperazione e circolazione delle idee e delle popolazioni europee: una vera precorritrice dell'Europa unita. 

La seconda nazione ad entrare nelle FCE è il Belgio (1949), segue nel 1950 l'Olanda.

In occasione del Congresso FCE del 16 gennaio 1950 a Bruxelles, le FCE diventano europee con il nome di FCEE. Viene eletta Presidente Europea M.me Foinant auspicando di poter "faire de l'Europe une famille europèenne". 

Ultime modifiche: venerdì, 17 giugno 2016, 12:53