News del sito

COMUNICATO STAMPA - SIRIA: AIDDA, COMUNITÀ INTERNAZIONALE FERMI ORRORE. SOCIETÀ CIVILE ALZI LA VOCE.

 
 
Immagine SEGRETERIA NAZIONALE
COMUNICATO STAMPA - SIRIA: AIDDA, COMUNITÀ INTERNAZIONALE FERMI ORRORE. SOCIETÀ CIVILE ALZI LA VOCE.
di SEGRETERIA NAZIONALE - lunedì, 21 ottobre 2019, 14:04
 

SIRIA: AIDDA, COMUNITÀ INTERNAZIONALE FERMI ORRORE. SOCIETÀ CIVILE ALZI LA VOCE.

Hevrin Khalaf era paladina emancipazione femminile sua uccisione disonore per umanità.

 Roma, 21 OTT - "L’Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti di Azienda si unisce alle numerose manifestazioni di sdegno e di condanna che, da tutto il mondo, sono sorte a seguito dell’uccisione di Hevrin Khalaf, 35 anni, laureata in ingegneria, segretaria generale del Partito del futuro siriano, attivista per i diritti umani e a favore delle donne.

Hevrin era una paladina dei diritti delle donne e della loro emancipazione in un contesto molto difficile, uccisa proprio perche simbolo di dialogo e di convivenza. Hevrin era una donna coraggiosa, una combattente, una dei leader del popolo curdo, chiedeva pace e diritti per una terra condannata alla guerra e alla discriminazione di genere. Hevrin con uno spiccato senso per la diplomazia e per la mediazione si batteva anche per la coesistenza pacifica fra curdi, cristiano-siriaci e arabi.

Aidda chiede che si fermi questo orrore, tuttora in corso, in quelle regioni e invita tutta la comunità internazionale, le istituzioni europee e quelle italiane ad attivarsi, ciascuno nell’ambito delle proprie responsabilità e funzioni, per assumere quelle iniziative politiche e diplomatiche necessarie per fermare queste azioni insensate di guerra. Con grande pena, in nome di Kevrin, Aidda chiede anche che la voce della società civile e delle donne che vi lavorano sia sempre più forte e venga presa nella giusta considerazione per scongiurare il ripetersi di fatti così cruenti che sono un disonore per l’umanità". Così l'Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti di Azienda in una nota.