News del sito

Salerno: AREL & AIDDA Campania a Marina d’Arechi

 
 
Immagine COMUNICAZIONE AIDDA
Salerno: AREL & AIDDA Campania a Marina d’Arechi
di COMUNICAZIONE AIDDA - lunedì, 22 luglio 2013, 02:00
 
AREL e AIDDA Campania, due importanti associazioni di donne operanti rispettivamente nel settore Real Estate e nelle imprese in generale, hanno fatto capolinea a Salerno per una visita tecnica ad un importante sviluppo diportistico-commerciale il “Marina d’Arechi Port Village”. L’iniziativa A'¨ stata promossa da Antonella Chechile, componente del Consiglio direttivo di AREL- Associazione Real Estate Ladies e delegata per Salerno e Provincia di AIDDA-Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda della regione Campania, la quale dichiara “dopo Roma e Milano anche Salerno nell’agenda di AREL e AIDDA Campania. Una grande soddisfazione veicolare l’interesse di due importanti associazioni nella nostra cittA' . AREL opera e influenza, con le sue socie e attivitA' , il settore immobiliare nazionale e AIDDA sviluppa e promuove la cooperazione di donne in ambito di diritti e di lavoro”. A fare gli onori di casa, Anna Cannavacciuolo, Marine Manager di Marina d’Arechi: “abbiamo accolto con piacere la richiesta delle due Associazioni al femminile di poter conoscere piA'¹ approfonditamente Marina d’Arechi. E’ per noi il riconoscimento del lavoro svolto e della validitA'  del nostro progetto. Il porto ormai fa intravedere la sua forma definitiva e le numerose imbarcazioni a mare ci ripagano di ogni sforzo”. La visita ha dato la possibilitA'  ai presenti di approfondire sia le tematiche inerenti l’infrastruttura portuale che quelle legate alle opere a terra progettate da Santiago Calatrava. Ad aprire i lavori, il Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone e l’Assessore al Bilancio del Comune di Salerno Alfonso Buonaiuto. Il prefetto in particolare dopo essersi complimentata con la scelta operata che consente di far conoscere Marina d’Arechi, vera espressione e fiore all’occhiello delle capacitA'  imprenditoriali salernitane, ha sottolineato l’importanza dell’incontro quale occasione per condividere esperienze, professionalitA'  e progetti con obiettivi di crescita, sostenuti da associazioni che hanno il pregio di esaltare il ruolo manageriale e istituzionale della donna. “Significativo, oggi” ha commentato “parlare di lavoro e sviluppo, ma ancor piA'¹ della determinazione e delle energie che la donna, al di lA'  di ogni logica di quote, apporta nei diversi settori di attivitA' â€. A seguire le Ladies, si sono spostate presso l’Hotel Cetus, dove in serata A'¨ prevista una cena sulla terrazza del ristornate “Falalella